Saturday, November 18, 2006

OGNI VENERDI PRENDI LA TUA BICI



Critical Mass : LA MASSA CRITICA


Critical Mass traduzione: Massa Critica, ovvero una massa di migliaia di “bikers” che mettono in discussione l’invadenza automobilistica nelle città.
Quello dei Critical Mass è un movimento pacifista internazionale che parte quasi vent’anni fa a San Francisco arrivando a coinvolgere paesi come l’India, la Russia, l’Inghilterra, la Francia, l’Ucraina, tutto il nord Europa e chiaramente anche l’Italia.
I C M, come spesso si autodefiniscono, si propongono sempre nella stessa veste ( in bici ) e con lo stesso motto: + bici – stress + vivibilità e allo stesso tempo sposano cause importanti, quasi sempre internazionali. Un esempio: la grande manifestazione svoltasi a Roma intitolata “L’interplanetaria” in concomitanza con i Critical Mass di Berlino, Barcellona, Toronto, San Francisco, Los Angeles, L’Avana e Buenos Aires. I C M in migliaia hanno gridato a tutto il mondo la solidarietà per i prigionieri politici di Ateneo e l’ indignazione per il fare repressivo della polizia messicana. O ancora il 2 maggio, quando i C M hanno manifestato pacificamente a Bologna “Riprendiamoci l’Aria” e hanno pedalato per dire NO alle centrali turbogas e SI’ alle fonti energetiche rinnovabili e alla gestione razionale dei rifiuti. O il memorabile “Funerale dell’automobile” il 5 novembre del 2005 ad Andria.
E’ incoraggiante che anche qui a Fiat-landia la bici diventi per migliaia di persone uno strumento per manifestare ed essere “presenti” nelle città perché, anche se facciamo finta che non sia così, in un modo o nell’altro le questioni di carattere sociale riguardano tutti noi. Ed è incoraggiante anche che la percentuale di persone che ha scelto di usare la bici per uscire, andare al lavoro e all’università sia notevolmente aumentata negli ultimi anni. E’ chiaro però che anche se la bici è un mezzo economico ed ecologico efficiente è ancora un fenomeno ai margini della società. In molti comuni si assiste ancora a veri scempi urbanistici, dove piuttosto che rendere il proprio paese a misura d’uomo, creando ad esempio piste ciclabili, si preferisce raddoppiare i parcheggi a pagamento. E questo lascia noi tutti un po’ perplessi…

Per coloro interessati ad avere informazioni su questo movimento vi ricordo che a marzo 2003 è uscito il libro Critical Mass edizione Feltrinelli. Il loro sito è http://www.critical-mass.it/
Il prossimo appuntamento è a Roma Piazzale Ostiense ultimo venerdi del mese ovviamente in bicicletta.



Fabiana Mingardi

il ciclista urbano e' per sua natura un inventore...di un nuovo equilibrio che rimettera' in marcia la citta’
http://www.critical-mass.it/